venerdì 25 luglio 2008

In viaggio... con i lettori

Illustrazione Ticinese mi offre l’opportunità di condividere una passione col pubblico e di viaggiare… un po' più a lungo. Redigere i resoconti dei miei viaggi mi permette infatti di rivivere esperienze e sensazioni, rileggendo appunti e selezionando fotografie, anche nei mesi successivi il ritorno. Ma la motivazione maggiore la trovo nella consapevolezza che i miei pazienti lettori possano per un momento, magari anche con un poco di fantasia, affiancarmi nel viaggio e vivere le mie medesime emozioni.


venerdì 18 luglio 2008

Ancora somiglianze?



A dire la verità, per Lorenzo sarebbe stata più giusta una maglia autografata da Alex Frei... non trovate? Ok, basta con le somiglianze, promesso. Forse! ;))

giovedì 17 luglio 2008

Un altro premio ha trovato casa!


Vi ricordate il concorso che avevamo indetto tempo fa? Ecco, Lorenzo di Ghirone aveva vinto una delle tre maglie della Nazionale autografate da Barnetta. Eccolo qui con il suo premio!

lunedì 14 luglio 2008

Habemus iPhone!



Qualcuno qui è riuscito ad accaparrarsi l'ultimo esemplare disponibile in Ticino, almeno per questa settmana! Ecco, ci fa un'invidia... Bello. Sì molto. Però insomma, lo vogliamo anche noiiiiii!!!

Ma l'estate dov'è?



     
video 

Ecco qui la pioggia a catinelle di cui si parlava due post fa... È arrivata e ha fatto tremendi disastri anche qui in Ticino. Questo è il fiume Cassarate a Lugano, ieri mattina.

domenica 13 luglio 2008

Ride bene...


...chi parte per ultimo! Ecco allora il turno del nostro mitico "ritoccatore folle"! Poi però ragazzi, sarà bene ricominciare a lavorare un pochino né!?

lunedì 7 luglio 2008

Partiamo anche noi!


Ecco fatto, adesso tocca a noi finalmente! Ciao ciao ci vediamo quando saremo più abbronzati...!

giovedì 3 luglio 2008

Un anniversario



È passato un anno esatto da quando siamo diventati una Nazione di velisti... Che emozine quell'ultima regata sul fil di vento. Ve la ricordate? La prossima edizione dell'America's Cup avrà regole e soprattutto imbarcazioni diverse e tra tutte le battaglie legali, non si capisce proprio più niente. Avremmo bisogno dell'intervento del nostro redattore della rubrica 'Sport' o di un altro specialista. A buon intenditor....

martedì 1 luglio 2008

Un po' di colpa ce l'abbiamo anche noi...



Leggendo
Focus, abbiamo scoperto che la credenza secondo la quale ai defunti continuerebbero a crescere unghie e capelli per un po', dipende da un romanzo. E siccome il romanzo è Niente di nuovo sul fronte occidentale dello scrittore Erich Maria Remarque, che Illustrazione Ticinese pubblicò nel 1931, quando nessun altro osò farlo, beh ecco, ce ne sentiamo un pochino responsabili... Dunque: Remarque scrisse, pensando all'amico morto in battaglia, "(...) continueranno a crescere come spettrali fungosità sotterranee. (...) le unghie si torcono a guisa di cavaturaccioli e crescono e crescono, e con esse i capelli del cranio putrefatto (...)". In realtà niente cresce più dopo la morte. L'impressione che sia così dipende anche dal fatto che la disidratazione dei tessuti fa sì che capelli e unghie, che non subiscono questo processo, appaiano più evidenti. Ecco, dopo questo tema allegro, vi auguriamo una piacevole giornata!